31 Mar
  • By elena corsi
  • Cause in

GLI AUGURI DI BUONA PASQUA QUEST’ANNO HANNO IL VOLTO DI UN BAMBINO BURUNDESE

Gli Auguri di Buona Pasqua   quest’anno hanno il volto di un bambino del Burundi

A causa della povertà, della malnutrizione e di una infezione batterica del cavo orale, questo bambino ha subito una devastante necrosi dei tessuti orali e periorali. Dopo la terapia medica e tre interventi ricostruttivi di plastica facciale, questo bambino, può riprendere condurre una vita sociale.

Purtroppo non è il solo bambino colpito dal NOMA, ogni mese in Burundi incontriamo bambini, in genere dai 2 ai 6 anni con esordi di necrosi tessutali. Bambini che operati nelle fasi iniziali della malattia non subiscono le complicanze e il rischio del 90% di mortalità (WHO).                                                                             Serve anche il vostro aiuto per soccorrere una popolazione di 12 milioni di persone totalmente prive di assistenza.

 

Cura un paziente… salva una vita

 Un intervento odontoiatrico in un paese al primo posto negli indici internazionali per malnutrizione può salvare una vita. SMOM dal 2014 in Burundi è impegnata a promuovere la salute orale, e sin dai primi giorni è stato evidente, ai suoi volontari, che in quelle condizioni di estremo disagio igienico alimentare l’intervento su donne e bambini, a volte, garantiva loro la vita.

La povertà e la malnutrizione causano un’alta prevalenza di patologie necrotizzanti del cavo orale, le sovra infezioni conseguenti portano a malattie mutilanti sino al decesso (90% dei malati fonte WHO).

Le donne in gravidanza o in allattamento non sono esenti dalle complicazioni della malnutrizione, per le patologie orali, e abbiamo dovuto imparare ad occuparci dei loro orfani. Un fondo economico supportato dalla società scientifica SiDP ci aiuta per i primi interventi ma serve un intervento radicale e quotidiano.

L’Odontoiatria italiana possiede valori morali, competenze e risorse per intervenire e cambiare radicalmente una situazione sanitaria non tollerabile. L’associazione italiana SMOM, Solidarietà Medico Odontoiatrica nel Mondo, attualmente sta intervenendo in 6 ospedali burundesi curando dalle patologie più lievi, carie e parodontiti, alle più gravi come necrosi dei tessuti orali e periorali. Purtroppo i molti casi neoplastici non sono ancora alla nostra portata e non vi è in Burundi un centro di riferimento.

I nostri 24 studenti al corso universitario ‘Giorgio Vogel’ per Thérapeute Dentaire, istituito all’Università di Ngozi, tutti giorni curano la popolazione negli ospedali di Ngozi, Gitega, Mutoyi, Kiremba, Mivo e Kayanza. Durante il mese di marzo abbiamo aperto altri 5 servizi assistenziali in grossi ospedali dove poter curare e riabilitare i danni da patologie orali che altrimenti non avrebbero alcuna altra possibilità.

Entro il 2018 i primi 12 laureati saranno assunti e opereranno nei primi ospedali interessati da questo progetto di cooperazione allo sviluppo che rafforza il sistema nazionale burundese dotandolo di un centro universitario ospedaliero di eccellenza e, al momento, di sei ospedali satelliti.

Abbiamo da soccorrere 12 milioni di persone e il nostro impegno è solo all’inizio. Occorrono le risorse economiche del vostro 5 x 1000 destinate a SMOM, risorse strumentali per aprire nuovi centri e le disponibilità di volontari che si rechino in Burundi per brevi o lunghi periodi o che seguano gli studenti a distanza.