PROGETTO CONCLUSO

Riaperto l’ospedale di Marrere

Di Luigi Bosco si può ricordare la grande professionalità, prima come primario chirurgo in vari ospedali, e da ultimo come primario chirurgo a Ivrea. In Africa ha lavorato dalla fine degli anni 90 fino alla sua morte nell’ottobre 2011. Per la SMOM ha operato ad Haiti, dopo essere rientrato da Sri Lanka, dove aveva lavorato sotto le bombe dell’ultimo periodo di guerra civile. La sua passione e determinazione ha regalato al Mozambico l’Ospedale di Marrere insieme al forte ed in sostituibile intervento della fondazione Teresa Regojo, che ha ristrutturato i vari reparti. Luigi Bosco è morto “con il bisturi in mano”, visto che ha operato fino a 15 giorni prima di rientrare in Italia, dove è morto al S. Raffaele. Averlo seguito e curato in condizioni difficili a Marrere, riuscendo a riportarlo in patria, tra molte apprensioni e difficoltà lungo il viaggio, è stato per me e per Zobbi una grande soddisfazione e consolazione, pur sapendo che la situazione non avrebbe potuto avere molte speranze.

Obiettivo Generale

Migliorare la qaulità della vita della popolazione.

Obiettivi Specifici

Riabilitare e ristrutturare e l’Ospedale Marrere dalla decadenza del periodo bellico.

Contesto Locale

Marrere è una regione localizzata a 12 Km da una delle più grandi città del Mozambico: Nampula . E’ situata in un’area strategica che possiede molte infrastrutture sociali: una Parrocchia, un Centro Sanitario, un centro di formazione degli insegnanti della scuola di primo grado (elementare), una scuola primaria completa (elementare), dalla 1° alla 7° classe, una scuola comunitaria polivalente che, oltre ad insegnare le materie del programma dell’insegnamento secondario generale del 1° ciclo (dall’8° alla 10° classe), prepara gli studenti nelle nozioni di base del fabbro, della meccanica e della falegnameria.

Analisi del Bisogno

La prematura scomparsa di Luigi Bosco ha privato tutti noi di un capo ed una guida importante, anche per i rapporti con le autorità, oltre che per la perdita del miglior chirurgo generale di tutto l’ospedale. La chirurgia viene ora seguita dal dott. Valera, ma stiamo cercando chirurghi disponibili anche per periodi brevi (1 mese o più).
La carenza di medicinali è sempre la nota dolente e il “dirottamento” del materiale di laboratorio analisi verso l’Ospedale di Quelimane (è sempre una lotta tra poveri) ci ha lasciato privi di un prezioso ed insostituibile aiuto, che cercheremo di recuperare a breve con qualche donazione.

Attività

Nel corso del 2011 sono state eseguite circa 1200 visite mediche, con ecografie cardiologiche, addominali e vascolari, per mano del dott. Zobbi, che ha assicurato la sua presenza per 6 mesi, distinti in 2 periodi. Nel settembre 2011, assieme al prof. Bosco ed al dott. Piantoni, si è dato corso alla sistemazione delle camere di degenza della chirurgia, che, come altri reparti, ora si presenta in condizioni strutturali di buon livello. Da circa 6 mesi funziona anche una radiologia generale, anche se con poca attività, mentre il reparto di cure odontoiatriche ha già iniziato a pieno ritmo vari tipi di interventi di terapia conservativa, oltre a quella di normale estrazione.
Sono in funzione anche i reparti di maternità e pediatria, grazie alla presenza di 2 ostetriche e di una suora francescana medico-pediatra, mentre tutta l’attività di medicina generale è seguita da suor Maria Pedron per la parte di patologia malarica e tbc, come pure per il primo screening di AIDS, che viene successivamente preso in carico da una struttura specialistica adiacente alla struttura ospedaliera. Attualmente l’ospedale di Marrere viene classificato come Hospital Geral, il 2°miglior ospedale della provincia di Nampula. A poche centinaia di metri funziona la facoltà universitaria di scienze mediche, con un corso di preparazione per tecnici odontoiatri, ma è completamente assente qualunque tipologia di odontotecnica e protesica.

Dati Tecnici Progetto

Continente

Paese

MOZAMBICO

Località

MARRERE

Inizio Progetto

2011

Durata

3 ANNI

Stato Progetto

CONCLUSO

Responsabile Progetto

PIERLUIGI PIANTONI

Costo Progetto

30.000€

Contatto

Sostieni Smom Onlus

INSIEME ANDREMO LONTANO

Smom promuove progetti di sviluppo finalizzati a migliorare le condizioni di vita di comunità svantaggiate vittime del sottosviluppo.

DONA ORA

Abbiamo bisogno di te!

DIVENTA UN VOLONTARIO

Dai anche tu un prezioso contributo per aiutare popolazioni in difficoltà ed creare nuove condizioni di sviluppo.

ISCRIVITI SUBITO